E.C.M.

Educazione Continua in Medicina

Catalogo regionale delle attività formative

Denominazione Legale del Provider
FONDAZIONE OPERA DON CALABRIA - DON LUIGI PEDROLLO
Id del Provider
169
Id Evento
169-220911
Tipologia dell'offerta formativa
RES
Destinatari dell'evento
  • Altro personale
  • Personale dipendente
Titolo
Corso Full-D (BLSD + PBLSD) per Sanitari
Provincia
VERONA
Comune
VERONA
Indirizzo
Via San Marco 121
Luogo
Centro Polifunzionale Don Calabria
Data inizio
18/06/2019
Data fine
18/06/2019
Obiettivo strategico Nazionale
(6) Sicurezza del paziente, risk management e responsabilità professionale
Obiettivo strategico Regionale
(4) Sicurezza del SSR (il governo clinico, la gestione del rischio, la responsabilità professionale, ecc.)
Professioni / Discipline
Educatore professionaleEducatore professionale   
FisioterapistaFisioterapista   
InfermiereInfermiere   
LogopedistaLogopedista   
Medico chirurgoMedicina fisica e riabilitazione    Neuropsichiatria infantile    Psichiatria    Psicoterapia   
Partecipanti senza obbligo ECMPartecipanti senza obbligo ECM   
PsicologoPsicologia    Psicoterapia   
Tecnico della riabilitazione psichiatricaTecnico della riabilitazione psichiatrica   
Tecnico di neurofisiopatologiaTecnico di neurofisiopatologia   
Terapista della neuro e psicomotricità dell'età evolutivaTerapista della neuro e psicomotricità dell'età evolutiva   
Terapista occupazionaleTerapista occupazionale   
Tipologia dell'evento
Corso di aggiornamento teorico e/o pratico (massimo 200 partecipanti)
Numero partecipanti
12
Responsabili Scientifici
Nome Cognome
BeatriceBrugnoli
Docente / Relatore / Tutor
Nome Cognome Ruolo Titolare/sostituto
AlessandroOrtombinaDOCENTEtitolare

Programma attività formativa

Razionale
La lotta alla morte improvvisa cardiaca (MIC) richiede l'immediata attivazione della "Catena della Sopravvivenza". Questa sequenza operativa è volta a tentare di sbloccare il circolo vizioso che si instaura, nella maggior parte dei casi per l'insorgenza di una fibrillazione ventricolare (FV): la paralisi cardiaca induce arresto cardiocircolatorio e respiratorio, che danneggia rapidamente gli organi vitali, primi fra i quali il cervello e il cuore stesso. Nel giro di pochi minuti la FV tende a progredire in asistolia rendendo vani i tentativi di soccorso. A questo punto se non si è intervenuti in tempo utile, non è più possibile recuperare il paziente (il paziente in asistolia ha scarsissime possibilità di essere rianimato: dal 2 al 6% di sopravvivenza). Le manovre di Rianimazione Cardiopolmonare servono a mantenere il paziente in FV per un periodo maggiore, garantendo un minimo di flusso per fusorio che consente di guadagnare tempo per la defibrillazione: E' quindi intuibile l'importanza di ognuno degli anelli della catena della sopravvivenza: il riconoscimento tempestivo e la pronta attivazione della RCP diventano vani se non è poi possibile defibrillare al più presto il paziente. Così pure vano sarà l' accorrere dell'equipe dotata di defibrillatore se nel frattempo qualcuno sul posto non avrà iniziato la RCP. La defibrillazione precoce dovrebbe perciò diventare uno standard di normalità in caso di Paziente con arresto cardiaco.
Risultati attesi
Educare i discenti nel saper affrontare una corretta valutazione di un arresto cardiaco e l'immediata messa in atto di quelle manovre salvavita previste dal BLS anche con l'utilizzo del defibrillatore semiautomatico Imparare la gestione di situazioni di arresto e/o periarresto cardiocircolatorio in bambini e lattanti, compresa la defibrillazione precoce

Programma del 18/06/2019

Provincia Sede
VERONA
Comune Sede
VERONA
Indirizzo Sede
Via San Marco 121
Luogo Sede
Centro Polifunzionale Don Calabria
Dettaglio Attività
Orario Inizio Orario Fine Argomento Docente/Tutor Risultato Atteso Obiettivi Formativi Metodologia Didattica Ore attività
12:50 13:00 REGISTRAZIONE PARTECIPANTI00:10
13:00 13:30 Fondamenti del BLS e della defibrillazione semiautomatica precoce: fasi del BLS efficacia e sicurezza delle manovre di rianimazione cardiopolmonare e di defibrillazioneOrtombina Educare i discenti nel saper affrontare una corretta valutazione di un arresto cardiaco e l'immediata messa in atto di quelle manovre salvavita previste dal BLS anche con l'utilizzo del defibrillatore semiautomaticoAcquisire conoscenze teoriche e/o pratiche Lezione Frontale/Relazione con dibattito (metodologia frontale) 00:30
13:30 14:00 Dimostrazione sequenze BLS-DOrtombina Educare i discenti nel saper affrontare una corretta valutazione di un arresto cardiaco e l'immediata messa in atto di quelle manovre salvavita previste dal BLS anche con l'utilizzo del defibrillatore semiautomaticoAcquisire conoscenze teoriche e/o pratiche Dimostrazione senza esecuzione diretta da parte dei Partecipanti (metodologia frontale) 00:30
14:00 15:30 Addestramento a gruppi - Fasi BLS e sequenza BLSD con ritmo defibrillabile, non defibrillabile e DAE non immediatamente disponibileOrtombina Educare i discenti nel saper affrontare una corretta valutazione di un arresto cardiaco e l'immediata messa in atto di quelle manovre salvavita previste dal BLS anche con l'utilizzo del defibrillatore semiautomaticoAcquisire abilità nell'uso di strumenti, di tecniche e di metodologie Esecuzione diretta da parte di tutti i partecipanti di attività pratiche nell'uso di strumenti, di tecniche e di metodologie (metodologia interattiva) 01:30
15:30 16:00 Finalità e limiti del PBLS-DOrtombina Imparare la gestione di situazioni di arresto e/o periarresto cardiocircolatorio in bambini e lattanti, compresa la defibrillazione precoceAcquisire conoscenze teoriche e/o pratiche Lezione Frontale/Relazione con dibattito (metodologia frontale) 00:30
16:00 16:30 Dimostrazione da parte degli istruttori della sequenza BLS pediatrica a lattante e bambinoOrtombina Imparare la gestione di situazioni di arresto e/o periarresto cardiocircolatorio in bambini e lattanti, compresa la defibrillazione precoceAcquisire conoscenze teoriche e/o pratiche Dimostrazione senza esecuzione diretta da parte dei Partecipanti (metodologia frontale) 00:30
16:30 18:00 Argomento Addestramento pratico a piccoli gruppi - LATTANTE: apprendimento abilità fasi A – B – C e sequenza ad un soccorritore, tecniche di disostruzione da corpo estraneo nel bambino e nel lattante - BAMBINO: apprendimento abilità fasi A – B – C – D e sequenza Ortombina Imparare la gestione di situazioni di arresto e/o periarresto cardiocircolatorio in bambini e lattanti, compresa la defibrillazione precoceAcquisire abilità nell'uso di strumenti, di tecniche e di metodologie Esecuzione diretta da parte di tutti i partecipanti di attività pratiche nell'uso di strumenti, di tecniche e di metodologie (metodologia interattiva) 01:30
18:00 19:00 VALUTAZIONE APPRENDIMENTO01:00

Brochure dell'evento
Verifica apprendimento partecipanti
Esame pratico
Durata
05:30
Crediti attribuiti all'evento
9.5
Responsabile segreteria organizzativa
Nome Cognome Email Telefono Cellulare
GiuliaButturinigiulia.butturini@centrodoncalabria.it045 8184712045 8184712
Tipo materiale durevole rilasciato ai partecipanti
dispensa
Quota partecipazione
0.00
È previsto solo l'uso della lingua italiana?
Si
Verifica presenza partecipanti
Firma di presenza
Verifica a distanza di tempo delle ricadute formative
No
L'Evento è sponsorizzato?
No
Sono presenti forme di finanziamento?
No
L'evento si avvale di partner?
No
È prevista una procedura di verifica della qualità percepita
Si