E.C.M.

Educazione Continua in Medicina

Catalogo regionale delle attività formative

Denominazione Legale del Provider
AZIENDA ULSS N. 8 BERICA
Id del Provider
25
Id Evento
25-27871
Tipologia dell'offerta formativa
RES
Destinatari dell'evento
  • Personale dipendente
Titolo
Corso per addetti antincendio in attività a rischio incendio elevato
Provincia
VICENZA
Comune
VICENZA
Indirizzo
V.le Rodolfi, 37
Luogo
Ospedale san Botolo, Area Formazione e Aggiornamento, zona Chiostro
Data inizio
10/01/2017
Data fine
06/02/2017
Date Intermedie
  • 17/01/2017
  • 24/01/2017
  • 31/01/2017
Obiettivo strategico Nazionale
Obiettivo strategico Regionale
Professioni / Discipline
Assistente sanitarioAssistente sanitario   
BiologoBiologo   
ChimicoChimica analitica   
DietistaDietista   
Educatore professionaleEducatore professionale   
FarmacistaFarmacia ospedaliera    Farmacia territoriale   
FisicoFisica sanitaria   
FisioterapistaFisioterapista   
Igienista dentaleIgienista dentale   
InfermiereInfermiere   
Infermiere pediatricoInfermiere pediatrico   
LogopedistaLogopedista   
Medico chirurgoAllergologia ed immunologia clinica    Anatomia patologica    Anestesia e rianimazione    Angiologia    Audiologia e foniatria    Biochimica clinica    Cardiochirurgia    Cardiologia    Chirurgia generale    Chirurgia maxillo-facciale    Chirurgia pediatrica    Chirurgia plastica e ricostruttiva    Chirurgia toracica    Chirurgia vascolare    Continuità assistenziale    Cure palliative    Dermatologia e venereologia    Direzione medica di presidio ospedaliero    Ematologia    Endocrinologia    Epidemiologia    Farmacologia e tossicologia clinica    Gastroenterologia    Genetica medica    Geriatria    Ginecologia e ostetricia    Igiene degli alimenti e della nutrizione    Igiene, epidemiologia e sanità pubblica    Laboratorio di genetica medica    Malattie dell'apparato respiratorio    Malattie infettive    Malattie metaboliche e diabetologia    Medicina aeronautica e spaziale    Medicina del lavoro e sicurezza degli ambienti di lavoro    Medicina dello sport    Medicina di comunità    Medicina e chirurgia di accettazione e di urgenza    Medicina fisica e riabilitazione    Medicina generale (medici di famiglia)    Medicina interna    Medicina legale    Medicina nucleare    Medicina termale    Medicina trasfusionale    Microbiologia e virologia    Nefrologia    Neonatologia    Neurochirurgia    Neurofisiopatologia    Neurologia    Neuropsichiatria infantile    Neuroradiologia    Oftalmologia    Oncologia    Organizzazione dei servizi sanitari di base    Ortopedia e traumatologia    Otorinolaringoiatria    Patologia clinica (laboratorio di analisi chimico-cliniche e microbiologia)    Pediatria    Pediatria (pediatri di libera scelta)    Privo di specializzazione    Psichiatria    Psicoterapia    Radiodiagnostica    Radioterapia    Reumatologia    Scienza dell'alimentazione e dietetica    Urologia   
OdontoiatraOdontoiatria   
Ortottista/Assistente di oftalmologiaOrtottista/Assistente di oftalmologia   
Ostetrica/oOstetrica/o   
PodologoPodologo   
PsicologoPsicologia    Psicoterapia   
Tecnico audiometristaTecnico audiometrista   
Tecnico audioprotesistaTecnico audioprotesista   
Tecnico della fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione cardiovascolareTecnico della fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione cardiovascolare   
Tecnico della prevenzione nell'ambiente e nei luoghi di lavoroTecnico della prevenzione nell'ambiente e nei luoghi di lavoro   
Tecnico della riabilitazione psichiatricaTecnico della riabilitazione psichiatrica   
Tecnico di neurofisiopatologiaTecnico di neurofisiopatologia   
Tecnico ortopedicoTecnico ortopedico   
Tecnico sanitario di radiologia medicaTecnico sanitario di radiologia medica   
Tecnico sanitario laboratorio biomedicoTecnico sanitario laboratorio biomedico   
Terapista della neuro e psicomotricità dell'età evolutivaTerapista della neuro e psicomotricità dell'età evolutiva   
Terapista occupazionaleTerapista occupazionale   
VeterinarioIgiene degli allevamenti e delle produzioni zootecniche    Igiene prod., trasf., commercial., conserv. E tras. Alimenti di origine animale e derivati    Sanità animale   
Tipologia dell'evento
Corso di aggiornamento teorico e/o pratico (massimo 200 partecipanti)
Numero partecipanti
30
Responsabili Scientifici
Nome Cognome
CorradoMussolin
Docente / Relatore / Tutor
Nome Cognome Ruolo Titolare/sostituto
FabioBiasinDOCENTEsostituto
TiberioPiottoDOCENTEsostituto
CorradoMussolinDOCENTEtitolare
EmilianoBazzanDOCENTEsostituto

Programma attività formativa

Razionale
Il Decreto Ministeriale 10/03/1998 stabilisce i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro ed indica le misure di prevenzione e protezione antincendio da adottare al fine di evitare l’insorgenza di un incendio e limitare le conseguenze qualora esso abbia a verificarsi. La sicurezza antincendio è orientata alla salvaguardia dell’incolumità delle persone e alla tutela dei beni e dell’ambiente mediante il conseguimento dei seguenti obiettivi primari:  La riduzione al minimo delle occasioni di incendio  La stabilità delle strutture portanti per un tempo utile ad assicurare il soccorso agli occupanti  La limitata produzione di fuoco e fumi all’interno delle opere e la limitata propagazione del fuoco alle opere vicine  La possibilità che gli occupanti lascino l’opera indenni o che gli stessi siano soccorsi il altro modo  La possibilità per le squadre di soccorso di operare in condizioni di sicurezza Le misure per fronteggiare l’evento incendio prevedono anche la costituzione di squadre antincendio, ovvero gruppi di persone capaci di prestare i primi interventi di soccorso agli utenti e contenimento dell’incendio, persone che hanno seguito un percorso di formazione specifica che, per le attività elencate nell’allegato X del D.M. 10.03.98, risulta essere della durata minima di 16 ore con una valutazione di idoneità tecnica da parte del Comando dei Vigili del Fuoco.
Risultati attesi
Garantire ai pazienti e a se stessi un ambiente più sicuro sotto il profilo antincendio Utilizzare i dispositivi di protezione individuale Utilizzare i mezzi idonei per lo spegnimento degli incendi Intervenire efficacemente in caso di pericolo di incendio

Programma del 10/01/2017

Provincia Sede
VICENZA
Comune Sede
VICENZA
Indirizzo Sede
V.le Rodolfi, 37
Luogo Sede
Ospedale san Botolo, Area Formazione e Aggiornamento, zona Chiostro
Dettaglio Attività
Orario Inizio Orario Fine Argomento Docente/Tutor Risultato Atteso Obiettivi Formativi Metodologia Didattica Ore attività
08:30 10:30 Principi sulla combustione. Le sostanze estinguenti. Le principali cause di incendio in generale e, nello specifico, nelle strutture ospedaliere. Rischi per le persone Bazzan Garantire ai pazienti e a se stessi un ambiente più sicuro sotto il profilo antincendioAcquisire conoscenze teoriche e/o pratiche Lezione Frontale/Relazione (metodologia frontale) 02:00
10:30 10:45 PAUSA00:15
10:45 12:45 Accorgimenti comportamentali per prevenire gli incendi. L’importanza dei controlli degli ambienti di lavoro. L’importanza dei controlli, delle verifiche e delle manutenzione. Bazzan Garantire ai pazienti e a se stessi un ambiente più sicuro sotto il profilo antincendioAcquisire conoscenze teoriche e/o pratiche Lezione Frontale/Relazione con dibattito (metodologia frontale) 02:00

Programma del 17/01/2017

Provincia Sede
VICENZA
Comune Sede
VICENZA
Indirizzo Sede
V.le Rodolfi, 37
Luogo Sede
Ospedale san Botolo, Area Formazione e Aggiornamento, zona Chiostro
Dettaglio Attività
Orario Inizio Orario Fine Argomento Docente/Tutor Risultato Atteso Obiettivi Formativi Metodologia Didattica Ore attività
08:30 10:15 Misure di protezione passiva. Vie di esodo, compartimentazioni, distanze di sicurezza. Misure di protezione attiva. Bazzan Intervenire efficacemente in caso di pericolo di incendio Acquisire conoscenze teoriche e/o pratiche Lezione Frontale/Relazione con dibattito (metodologia frontale) 01:45
10:15 10:30 PAUSA00:15
10:30 12:45 Attrezzature ed impianti di estinzione. Impianti di rilevazione incendi. Illuminazione di sicurezza. Segnaletica di sicurezza. Bazzan Garantire ai pazienti e a se stessi un ambiente più sicuro sotto il profilo antincendioAcquisire conoscenze teoriche e/o pratiche Lezione Frontale/Relazione con dibattito (metodologia frontale) 02:15

Programma del 24/01/2017

Provincia Sede
VICENZA
Comune Sede
VICENZA
Indirizzo Sede
V.le Rodolfi, 37
Luogo Sede
Ospedale san Botolo, Area Formazione e Aggiornamento, zona Chiostro
Dettaglio Attività
Orario Inizio Orario Fine Argomento Docente/Tutor Risultato Atteso Obiettivi Formativi Metodologia Didattica Ore attività
08:30 09:30 Procedure da adottare quando si scopre un incendio Bazzan Intervenire efficacemente in caso di pericolo di incendio Acquisire conoscenze teoriche e/o pratiche Lezione Frontale/Relazione con dibattito (metodologia frontale) 01:00
09:30 10:30 Modalità e tecniche di evacuazioneBazzan Intervenire efficacemente in caso di pericolo di incendio Acquisire conoscenze teoriche e/o pratiche Dimostrazione senza esecuzione diretta da parte dei Partecipanti (metodologia frontale) 01:00
10:30 10:45 PAUSA00:15
10:45 12:00 Modalità procedurali - operativeBazzan Intervenire efficacemente in caso di pericolo di incendio Acquisire conoscenze teoriche e/o pratiche Lezione Frontale/Relazione con dibattito (metodologia frontale) 01:15
12:00 12:45 Simulazione della prova scritta dell’esame di accertamento di idoneità tecnica: compilazione del questionario e feed back dei risultatiBazzan Intervenire efficacemente in caso di pericolo di incendio Acquisire competenze per l'analisi e la risoluzione di problemi Presentazione e discussione di problemi o di casi didattici in grande gruppo (metodologia interattiva) 00:45

Programma del 31/01/2017

Provincia Sede
VICENZA
Comune Sede
VICENZA
Indirizzo Sede
Strada Marosticana, 235
Luogo Sede
Località “Laghetto” (c/o fabbricati ex psichiatria) .
Dettaglio Attività
Orario Inizio Orario Fine Argomento Docente/Tutor Risultato Atteso Obiettivi Formativi Metodologia Didattica Ore attività
08:30 10:00 Esercitazione pratica sull’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale (autorespiratore, vestiario antincendio)Bazzan Utilizzare i dispositivi di protezione individualeAcquisire abilità nell'uso di strumenti, di tecniche e di metodologie Esecuzione diretta da parte di tutti i partecipanti di attività pratiche nell'uso di strumenti, di tecniche e di metodologie (metodologia interattiva) 01:30
10:00 10:30 Dimostrazione della funzionalità e modalità di impiego dei mezzi di estinzione dell’incendio: estintori a polvere, a CO2, idranti interni in cassetto.Bazzan Utilizzare i mezzi idonei per lo spegnimento degli incendiAcquisire conoscenze teoriche e/o pratiche Dimostrazione senza esecuzione diretta da parte dei Partecipanti (metodologia frontale) 00:30
10:30 10:45 PAUSA00:15
10:45 11:45 Esercitazione pratica sull’utilizzo dei mezzi di estinzione dell’incendioBazzan Utilizzare i mezzi idonei per lo spegnimento degli incendiAcquisire abilità nell'uso di strumenti, di tecniche e di metodologie Esecuzione diretta da parte di tutti i partecipanti di attività pratiche nell'uso di strumenti, di tecniche e di metodologie (metodologia interattiva) 01:00
11:45 12:45 Simulazione della prova pratica dell’accertamento di idoneità tecnica. Ad ogni partecipante verrà chiesto di: - indossare i dispositivi di protezione individuale - utilizzare gli estintori - utilizzare l’idrante ad acqua Bazzan Intervenire efficacemente in caso di pericolo di incendio Acquisire abilità nell'uso di strumenti, di tecniche e di metodologie Esecuzione diretta da parte di tutti i partecipanti di attività pratiche nell'uso di strumenti, di tecniche e di metodologie (metodologia interattiva) 01:00

Programma del 06/02/2017

Provincia Sede
VICENZA
Comune Sede
VICENZA
Indirizzo Sede
Via Farini n° 16
Luogo Sede
Comando dei Vigili del Fuoco
Dettaglio Attività
Orario Inizio Orario Fine Argomento Docente/Tutor Risultato Atteso Obiettivi Formativi Metodologia Didattica Ore attività
14:15 17:15 VALUTAZIONE APPRENDIMENTO03:00
17:15 17:30 Riflessioni sul percorso di formazione e chiusura del corsoMussolin Garantire ai pazienti e a se stessi un ambiente più sicuro sotto il profilo antincendioAcquisire competenze per l'analisi e la risoluzione di problemi Tecniche di formazione esperienziale con debriefing (metodologia interattiva) 00:15

Brochure dell'evento
Verifica apprendimento partecipanti
Esame pratico
Durata
16:15
Crediti attribuiti all'evento
20.0
Responsabile segreteria organizzativa
Nome Cognome Email Telefono Cellulare
SoniaMartinsonia.martin@aulssvicenza.it04447531270444753127
Tipo materiale durevole rilasciato ai partecipanti
Dispensa con testi di approfondimento sugli argomenti del corso e bibliografia cartacea o su CD, o testi sull'argomento trattato Ad ogni partecipante verrà consegnato:  un fascicolo elaborato dall’Ufficio Prevenzione e Protezione Aziendale dal titolo “Sicurezza antincendio e gestione delle emergenze nei luoghi di lavoro”  una copia dei “Supporti didattici per lo svolgimento dell’attività formativa nelle aziende da parte dei Comandi Provinciali dei Vigili del Fuoco”  Stralci del Piano Emergenza Aziendale (procedure di allarme, di soccorso, di evacuazione)
Quota partecipazione
0.00
È previsto solo l'uso della lingua italiana?
Si
Verifica presenza partecipanti
Firma di presenza
Verifica a distanza di tempo delle ricadute formative
No
L'Evento è sponsorizzato?
No
Sono presenti forme di finanziamento?
No
L'evento si avvale di partner?
No
È prevista una procedura di verifica della qualità percepita
Si