Con la Classificazione delle strutture sanitarie e sociosanitarie soggette ad Autorizzazione/Accreditamento, la Regione Veneto stabilisce ed aggiorna l’elenco di quali sono le tipologie di strutture per le quali i rispettivi Titolari devono attivare il processo di Autorizzazione-Accreditamento, a quali livelli istituzionali spetta valutarne la conformità ai requisiti e quando sia da verificare preliminarmente la rispondenza alla programmazione sanitaria e sociosanitaria regionale.

Ogni struttura, di area sanitaria, sociosanitaria e sociale, a seconda della sua tipologia, può svolgere diverse attività; le attività per le quali sono stati previsti gli stessi requisiti specifici rientrano nella stessa tipologia di Unità di Offerta (UdO).

Ogni tipologia di UdO deve essere conforme ad un elenco requisiti specifici riuniti in Liste di Verifica, predisposte per l’autovalutazione e per la successiva valutazione esterna, sia per la fase autorizzativa che per l’eventuale fase di accreditamento.

Oltre ai requisiti specifici predisposti per ogni UdO ogni struttura deve auto valutarsi rispetto ad una lista di requisiti generali, che investono aspetti organizzativo-gestionali o tecnologico-impiantistico-strutturali trasversali alle attività del contesto organizzativo al quale si applicano.

La conformità ai requisiti generali è richiesta a coloro che hanno la responsabilità della gestione delle risorse (strutturali, umane, tecnologiche) necessarie allo svolgimento delle attività. Questa responsabilità investe in primo luogo il titolare della struttura, ma viene dallo stesso ripartita sui livelli gerarchici interni, sulla base della normativa e del modello organizzativo adottato e rappresentato nell’organigramma.

Questo sito è ottimizzato per IE7, Firefox 3 e superiori.