Cosa cambia in Farmacia

Grazie al Fascicolo Sanitario Elettronico regionale è possibile completare il processo di dematerializzazione delle ricette farmaceutiche nella Regione del Veneto, ed eliminare definitivamente il promemoria cartaceo consegnato al cittadino per l’erogazione dei farmaci. Dal momento in cui il Medico di Medicina Generale inserisce a sistema una nuova prescrizione tramite la propria cartella, l’assistito può recarsi direttamente in farmacia per ritirare il farmaco, utilizzando il proprio smartphone (tramite l’app Sanità km zero Ricette) o la propria tessera sanitaria. Il farmacista dovrà raccogliere, contestualmente all'erogazione dei singoli farmaci, le fustelle su un nuovo strumento: il registro.

Il registro ordinario contiene le fustelle dei farmaci prescritti in regime dematerializzato ed erogati con o senza l’utilizzo dei servizi del Sistema di Accoglienza Regionale (SAR) funzionanti e in linea.

Il registro di disservizio contiene le fustelle dei farmaci prescritti in regime dematerializzato le cui informazioni di erogazione, a causa di una momentanea indisponibilità del software gestionale, non è stato possibile registrare, e quindi non sono stati comunicati al Sistema di Accoglienza Regionale (SAR).

Guarda il tutorial per l'erogazione del farmaco e l'utilizzo del registro ordinario.


Guarda il tutorial per l'utilizzo del registro di disservizio.

 

L'app Sanità km zero Ricette mette a disposizione anche le prescrizioni specialistiche: in pochi clic è possibile contattare il CUP per prenotare visite ed esami.

Per gli utenti che si autenticano con SPID o CIE è disponibile, nella sezione dedicata, il certificato vaccinale: documento sempre aggiornato che riporta le vaccinazioni effettuate, le date e gli eventuali richiami. Non solo: gli stessi utenti potranno visualizzare e scaricare il Certificato Digitale COVID-19 (“Green pass”).

Questo sito è ottimizzato per IE7, Firefox 3 e superiori.