Raccolta del consenso

consensi sono rilasciati dall'assistito. Nel caso di minore o di persona sottoposta a forme di tutela, i consensi sono espressi dal genitore o dal legale rappresentante.

I consensi richiesti sono:

  1. Consenso alla alimentazione: con questo consenso il Fascicolo sarà accessibile solamente al cittadino e ai soggetti che di volta in volta produrranno i dati e i documenti sanitari.
  2. Consenso all’alimentazione con dati e documenti pregressi: tale consenso permette di alimentare il Fascicolo con informazioni digitalmente disponibili relative a eventi sanitri pregressi rispetto alla data di attivazione del Fascicolo stesso.
  3. Consenso alla consultazione: con questo consenso il cittadino permetterà ai soggetti autorizzati di avere accesso ai propri dati e documenti per finalità di cura e per il solo tempo necessario ad attuare il percorso sanitario.

La raccolta del consenso avviene secondo 5 semplici passaggi:

  1. Il medico identificherà il cittadino, come usualmente fa quando un paziente si reca presso il suo studio. Nel caso di minore le informazioni saranno richieste al genitore.
  2. Informerà il cittadino sul Fascicolo, su cosa permette di fare (l'accesso digitale e tempestivo ai propri dati). Inoltre gli illustrerà che si tratta di un insieme di servizi che saranno messi a disposizione progressivamente. Il primo servizio disponibile riguarda le ricette farmaceutiche.
  3. Metterà a disposizione l’informativa e il materiale di supporto fornito dall'Azienda ULSS.
  4. Chiederà al cittadino se vuole esprimere i consensi all'ALIMENTAZIONE, all'ALIMENTAZIONE DEL PREGRESSO e alla CONSULTAZIONE.
  5. Registrerà il numero di cellulare e l’email e invierà i consensi. Attenzione: questo passaggio è fondamentale affinché il cittadino possa usufruire dei servizi Sanità km zero. Nel caso il cittadino non ricevesse la e-mail per la creazione delle credenziali è bene ricontrollare i dati di contatto registrati. E' inoltre attivo un servizio di assistenza agli utenti Sanità km zero, all'indirizzo supporto@sanitakmzerofascicolo.it.

In qualsiasi momento il cittadino può modificare le scelte relative ai consensi dalle impostazioni del proprio profilo personale all'interno dell'app Sanità km zero Ricette, dal portale Sanità km zero Fascicolo, oppure rivolgendosi all'Ufficio Relazioni con il Pubblico della propria ULSS, o al proprio Distretto Sanitario di riferimento. Il mancato consenso all’alimentazione del FSEr, la sua modifica o revoca non comportano conseguenze nell’erogazione dei servizi di assistenza sociosanitaria. Tuttavia il cittadino non potrà usufruire dei vantaggi offerti dalla Sanità km zero.

Come si attiva il Fascicolo?

ECO Farmacia tutorial #4 - La raccolta del consenso informato nel Fascicolo Sanitario Elettronico regionale. Scopriamo i vari tipi di consenso e come avviene la loro raccolta.

ECO Farmacia tutorial #5 - La modifica e la revoca del consenso informato nel Fascicolo Sanitario Elettronico regionale. Il cittadino è libero, in qualsiasi momento e per qualsiasi motivo, di modificare o revocare il proprio consenso: come fare?

ECO Farmacia tutorial #7 - L'app "Sanità km zero Ricette". Se il cittadino ha già attivato il proprio Fascicolo Sanitario Elettronico regionale può scaricare sul proprio smartphone l’app gratuita Sanità km zero Ricette: ora può ritirare i farmaci prescritti dal medico direttamente in farmacia, senza promemoria cartaceo.

Questo sito è ottimizzato per IE7, Firefox 3 e superiori.