Mission

 

Altri obiettivi di non secondaria importanza della Rete Oncologica Veneta sono quelli di:

  • fornire un sistema informatico comune per la condivisione di strumenti e informazioni del malato oncologico sia nel percorso ospedaliero che territoriale
  • identificare i centri di eccellenza regionali per specifiche patologie oncologiche tenendo conto dei volumi minimi di attività  a garanzia della sicurezza dei pazienti
  • supportare l'aggiornamento della dotazione tecnologica per la radioterapia oncologica
  • promuovere la preparazione dei chemioterapici antiblastici a livello centralizzato attraverso l'attivazione dei centri UFA  (Unità Farmaci Antiblastici)
  • definire e condividere i Percorsi Diagnostici Terapeutici Assistenziali (PDTA) per i vari tipi di tumore e attivare sistemi di verifica e di indicatori per il monitoraggio dell'appropriatezza di percorsi di cura e del trattamento oncologico, orientati alla qualità e alla sicurezza del paziente
  • favorire e stimolare la partecipazione a programmi di ricerca e di sperimentazioni cliniche in oncologia
  • definire percorsi di cura integrati per i malati oncologici anziani, in accordo a quanto previsto dal Piano Oncologico Nazionale 2010-13, e dall'Osservatorio Nazionale di Oncogeriatria, di recente istituzione
  • facilitare l'adesione a programmi di continuità di cura sul territorio e la riabilitazione oncologica
  • definire i costi standard per PDTA per patologia
  • facilitare i programmi di screening, diagnosi precoce per i vari tipi di tumore.

Questo sito è ottimizzato per IE7, Firefox 3 e superiori.